TIPOLOGIA
RICERCA
cerca

IL PICCO DELL’INFLUENZA STAGIONALE

24/02/2012

Consigli e regole per affrontarla meglio.
Anche nel nostro territorio, l’incidenza dell’influenza stagionale sta raggiungendo quello che viene definito il “picco”, cioè il numero massimo di persone colpite dal virus. Tutto nella norma, secondo le previsioni già stimate alla fine dell’autunno, quando venne avviata la campagna vaccinale.
A tutti raccomandiamo di seguire le ormai conosciute norme igieniche (fazzolettini usa e getta, lavaggio frequente delle mani, ecc.), insieme a un consapevole ricorso ai servizi di Medicina Generale, Continuità Assistenziale e Pronto Soccorso.
Quest’ultimo – in particolare – resta un servizio dedicato all’emergenza, che preghiamo tutti di non affollare a causa di disturbi di modesta portata.
Per quanto questo “picco” trovi l’Azienda Sanitaria ULSS 3 organizzata e preparata, non possiamo comunque prescindere da un appello al buon senso e al corretto uso dei servizi sanitari.
Questo è il momento dell’anno nel quale Medici e Pediatri di Famiglia si trovano sottoposti alla più massiccia quantità di richieste di prestazioni, così come i Medici della Continuità Assistenziale (Guardia Medica) che assicurano il servizio di notte e nei giorni festivi.
Preghiamo i Cittadini di riferirsi ai Sanitari con coscienza dell’ampiezza del fenomeno e quindi accettando che le precedenze siano riservate alle persone più fragili, di ogni classe d’età.
Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito