TIPOLOGIA
RICERCA
cerca

VACCINAZIONE CANI ANNO 2012

20/04/2012

...OBBLIGO DI VACCINAZIONE DEI CANI ANCHE PER L'ANNO 2012...

Si comunica che nella G.U. n. 60 del 12.03.2012 è stata pubblicata la nuova Ordinanza sulla rabbia:
O.M. 10.02.2012 "Ordinanza contingibile e urgente recante misure per prevenire la diffusione della rabbia nelle regioni e nelle province autonome del nord est italiano".
Pertanto anche per il 2012 permane l’obbligo di vaccinazione antirabbica dei cani residenti o circolanti nei Comuni dell’ASL n. 3 Bassano del Grappa.

Inoltre ai sensi dell'OM del 10.02.2012:

  • E' consigliata la vaccinazione antirabbica precontagio anche di gatti, furetti e di altri animali da compagnia appartenenti a specie sensibili, presenti nei territori a rischio (art. 2, c. 2) 
  • Per il 2012 è sospesa su tutto il territorio della Provincia di Vicenza la vaccinazione antirabbica degli animali domestici pascolanti, alpeggianti o detenuti al di fuori di strutture chiuse. 
  • I costi relativi alle vaccinazioni sono a carico dei proprietari degli animali (art. 2, c. 4)
  • le vaccinazioni potranno essere effettuate presso gli ambulatori dei veterinari Liberi Professionisti; 
  • non verranno attuate campagne di vaccinazione in quanto non è prevista, quest’anno, la possibilità di “aiuto finanziario” ai Servizi Az.ULSS da parte della Regione, al fine di promuovere la vaccinazione dei cani “a tariffa calmierata” da parte dei Servizi Veterinari. 
  • restano invariate le sanzioni per gli inadempienti. I cittadini che non sottopongono i propri cani alla vaccinazione antirabbica obbligatoria precontagio sono punibili con la sanzione amministrativa prevista dall'art. 16 del D.Lgs. 22.05.1999, n. 196, che va da € 1.550,00 a € 9.300,00, pagabile in via breve con € 3.100,00


Si ricorda che i cani di proprietà di persone residenti nei territori a rischio devono essere condotti al guinzaglio e tenuti sotto sorveglianza da parte dei detentori (art. 3, c.1).

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito