IRPEF: detrazione del 36% per recupero del patrimonio edilizio (L. 449/97)

CHIARIMENTI IN MERITO AL RUOLO DELL’ASL NELLA DETRAZIONE IRPEF DEL 36% PER INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO (L. 449/97)

Con circolare n. 121 dell’11 Maggio 1998, i Ministeri delle Finanze e dei Lavori Pubblici hanno fornito i seguenti chiarimenti in merito all’obbligo di comunicazione alla ASL delle informazioni relative ai lavori edili per i quali viene richiesta la detrazione IRPEF:

- la NOTIFICA PRELIMINARE resa dal committente ai sensi dell’art. 99 del D. Lgs. 81/08 (che ha sostituito l’art. 11 del D. Lgs. 494/96), libera il committente stesso dall’obbligo di invio di ogni ulteriore comunicazione ai fini della detrazione fiscale del 36%;

- nessun obbligo di comunicazione grava sul committente il cui cantiere non ricada tra quelli decritti dall’art. 99 del D. Lgs. 81/08 sopra citato.

In conclusione, il committente interessato all’ottenimento del beneficio fiscale, se è tenuto all’obbligo derivante dall’art. 99 del D. Lgs. 81/08, ha solo l’onere di inoltrare allo SPISAL e alla Direzione Provinciale del Lavoro la NOTIFICA PRELIMINARE (per ulteriori informazioni su questo obbligo vedi la voce: ACQUISIZIONE NOTIFICHE PRELIMINARI PER L’APERTURA DI CANTIERI EDILI - D. LGS. 81/08).

La circolare ministeriale n. 121, sopra richiamata, ha inoltre puntualizzato che, qualora nell’esecuzione dello specifico intervento presso l’unità immobiliare siano violate le norme in materia di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro o vengano violate le obbligazioni contributive accertate dagli organi competenti e comunicate alla Direzione regionale delle Entrate territorialmente competente, il contribuente perde il diritto alla detrazione. La detrazione comunque non si perde se il contribuente è in possesso di una dichiarazione della ditta esecutrice dei lavori, resa ai sensi dell’art. 4 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15, attestante l’osservanza delle suddette disposizioni.

ACCESSO
Per informazioni telefonare allo SPISAL, in via Cereria 15 a Bassano del Grappa, chiamando il numero 0424/885500:
- dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.30 alle 13.00;
- dal lunedì al giovedì, dalle 14.00 alle 15.30.

Errori in questa pagina?

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito

La tua ULSS cambia nome!


Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, ULSS 3 e
ULSS 4 si uniscono nella nuova

ULSS 7

PEDEMONTANA