Comitato Etico per la Pratica Clinica (CEPC)


Comitato Etico per la pratica clinica
È un organismo di consulenza e formazione, già costituito presso l'ex Azienda ULSS n. 3 di Bassano del Grappa (VI) ai sensi della Deliberazione della Giunta della Regione Veneto n. 4049 del 22 dicembre 2004.
A seguito della L.R. n. 19 del 25/10/6, che ha stabilito la fusione per incorporazione dell’Azienda Sanitaria ULSS n. 3 con l’Azienda Sanitaria ULSS n. 4 nell’Azienda ULSS n. 7 Pedemontana dal 01/01/2017, esso è divenuto l’unico riferimento per tale ambito.
Il Comitato (CEPC) ha sede presso l’Azienda ULSS n. 7 Pedemontana in via dei Lotti n.40 a Bassano del Grappa. Il CEPC rimane l’"organo consultivo a supporto dei soggetti coinvolti nelle decisioni sanitarie (malati, familiari, operatori sanitari), per chiarire le questioni morali e i processi decisionali e prevenire i conflitti che possono sorgere nella gestione dello stato di salute delle persone".


> Composizione Comitato Etico per la Pratica Clinica

Come contattarci 


          






Al fine di adempiere a tali scopi, il Comitato Etico per la Pratica Clinica:
  • effettua analisi di casi clinici a supporto e consiglio per operatori sanitari e dell'istituzione sanitaria, avvalendosi anche di consulenze esterne, al fine di promuovere decisioni eticamente giustificate
  • sviluppa raccomandazioni ed indirizzi operativi di carattere etico, soggetti a revisione e monitoraggio, autonomamente o su richiesta, qualora si verificassero ambiti assistenziali e relazionali incerti o con un orientamento decisionale clinico-assistenziale non ancora condiviso
  • svolge funzione formativa in materia bioetica rivolta agli operatori sanitari e sociali ed attua opera di sensibilizzazione bioetica nei confronti della popolazione, particolarmente verso i giovani e le associazioni di volontariato
  • fornisce contributi riflessivi etici in tema di appropriata ed equa allocazione delle risorse del Servizio Sociale e Sanitario Regionale
I pareri espressi dal Comitato Etico per la Pratica Clinica hanno valore consultivo e non vincolante. Esso si distingue da altri organismi (commissioni di natura deontologico-professionale, disciplinare, assemblee sindacali, tribunali per i diritti del malato, tutela legale …), in quanto assume la prospettiva etica come dimensione fondamentale.

Non competono pertanto al Comitato Etico per la Pratica Clinica:
  • funzione legale
  • funzione disciplinare
  • funzione decisionale (la funzione del Comitato è esclusivamente consultiva)



LINK UTILI:

> Comitato nazionale per la bioetica

> Pubblicazioni del Comitato nazionale per la bioetica

> Comitato Regionale per la Bioetica

> Rete dei Comitati Etici

> Comitato Etico per le Sperimentazioni Cliniche (CESC) della Provincia di Vicenza

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito